Che piaccia o meno anche il nostro settore si trova in una fase di trasformazione nei modelli di business a causa di 4 fattori dirompenti:

1- Il cambiamento del contesto competitivo. Le soglie d’ingresso si sono abbassate e con l’avvento dei Training Center bastano poche migliaia di euro per aprire un club.

2- L’economia. Con una crescita bassa, il calo dei prezzi, la concorrenza anche di altri settori come l’intrattenimento, lo sport in generale e i servizi per il tempo libero, i competitors sono ovunque.

3- La tecnologia. Con il prorompente ingresso dei social e del mobile. I canali di vendita si stanno modificando con l’e-commerce. Anche la trasparenza è aumentata con i social e l’web.

4- Le regole in continuo aumento. Lavorare in Italia è già difficile di suo tra regole e normative a volte in contraddizione tra loro.

L’unica soluzione: continuare a rivedere il proprio modello di business. Ma la cosa che ancora si fa fatica a capire è che quasi tutti i settori, senza cambiamento sono a rischio. E parlo dell’intera industria del fitness, come la conosciamo noi. Quello che preoccupa è che molte aziende (Club), stanno uscendo dal settore senza accorgersene. Lentamente. Perdendo cliente dopo cliente. L’unica cosa certa è che il cambiamento ha una frequenza molto più rapida. 2 o 3 anni al massimo. Non vince chi non fa il business plan. vince chi il business plan lo fa ed è capace di aggiornarlo continuamente.